ANCI - Friuli Venezia Giulia

ANCI Friuli Venezia Giulia
piazza XX Settembre -33100- Udine
Tel. 0432.21374, Fax 0432.507213
C.F. 80014700308
e-mail: info@anci.fvg.it
Pec: anci.fvg@pec.it


Siti associati:

immagini di alcuni dei paesi delle 4provincie del Friuli Venezia Giulia

Il vostro percorso di navigazione:  ANCI



Notizia

< Precedente
18.04.2017 06:53 Età: 11 days
Categoria: Comunicati stampa home

Bando A.N.C.I. "Città che legge". Torviscosa e Zoppola ottengono il riconoscimento del ministero

Il Messaggero veneto


Importante riconoscimento per il Comune: Zoppola è stata nominata “Città che legge” dal ministero dei Beni culturali. Soddisfatto il sindaco Francesca Papais, che spiega come si è arrivati all’attribuzione della qualifica. «Zoppola ha ricevuto il titolo dimostrando di possedere i requisiti richiesti dal bando promosso dall’Anci e dallo stesso dicastero attraverso il proprio Centro per il libro e la lettura».

Su 520 Comuni che hanno partecipato alla selezione solo 363 sono stati ammessi. «Per Zoppola è, dunque, un riconoscimento significativo, dal momento che è probabilmente uno dei più piccoli Comuni ammessi – osserva il primo cittadino – Per gran parte il merito va alla biblioteca e a Roberta Zanchet, la nostra bibliotecaria, impegnata in molteplici attività di promozione della lettura, e a tutti i lettori volontari che supportano le iniziative». Nei prossimi mesi ci saranno novità importanti.

L’amministrazione è molto attiva in questo settore: l’attività per favorire la lettura si sviluppa in varie dimensioni. Da una parte ci sono gli appuntamenti pensati per i bambini, con attività propedeutiche alla scoperta del piacere della lettura, iniziative che vanno di pari passo con le serate dedicate alla presentazione di libri (serie di incontri che ha portato a Zoppola diversi autori e che ha fatto registrare una buona partecipazione di pubblico). A suggellare il lavoro portato avanti in ambito municipale è arrivato ora il riconoscimento del ministero: per l’amministrazione e lo staff che si occupa del settore, uno stimolo di rilievo per intensificare gli sforzi a favore della diffusione della lettura. (m.p.)

*********************

Torviscosa ha ricevuto dal Ministero dei beni culturali la qualifica di “città che legge”, dimostrando di possedere i requisiti richiesti dal bando promosso dall'Anci e dallo stesso Ministero, attraverso il proprio Centro per il Libro e la lettura. Dei quasi 8 mila Comuni italiani, quelli che hanno chiesto di partecipare alla selezione sono stati 520, ma di questi solo 363 sono stati ammessi nell'elenco delle “città che leggono”, di cui 13 della regione Fvg. Per Torviscosa è quindi un riconoscimento molto significativo, dal momento che è probabilmente uno dei più piccoli Comuni ammessi. Per gran parte, il merito va alla Biblioteca comunale, che da anni è impegnata in tante attività di promozione della lettura coordinata con professionalità della bibliotecaria, Agnese Simioni, ma anche alle numerose iniziative culturali portate avanti. L’inserimento nelle “città che leggono, consentirà alle amministrazioni comunali di partecipare a bandi che il Centro per il libro lancerà, per attribuire finanziamenti e incentivi che andranno a premiare i progetti più meritevoli. Tanti i progetti legati alle attività della Biblioteca di Torviscosa aperti ad un pubblico più vasto: sono in partenza, infatti, alcuni laboratori didattici di promozione della lettura sui temi che caratterizzano Torviscosa e la sua storia: l'autarchia, l'ambiente, la cellulosa. I laboratori, che iniziano il 30 aprile, sono inseriti nel progetto 2017 del Maggio dei libri, che si terranno la domenica al Cid e saranno aperti a tutti. La Biblioteca sta inoltre definendo un progetto complessivo per i prossimi anni, basato su molteplici collaborazioni con varie entità attive in paese, a cominciare dal Centro di aggregazione giovanile coinvolto per la definizione degli acquisti di Dvd e libri per ragazzi. Ricordiamo che il Cag da poco si è insediato in un’ala del Teatro di Torviscosa, ridandogli così nuova vita. La prima adesione all'iniziativa nazionale del Ministero dei Beni Culturali da parte di Torviscosa risale al 2006 con l'iniziativa “A ottobre piovono libri”, che negli anni successivi è diventata “Il maggio dei libri”. Da allora, ogni anno la Biblioteca comunale ha progettato e realizzato varie attività rivolte a bambini e ragazzi. Nonostante la biblioteca di Torviscosa sia la più piccola per patrimonio librario nell'ambito del sistema bibliotecario di San Giorgio di Nogaro, è riuscita a superare di gran lunga la performance delle biblioteche dei Comuni similari e anche di Comuni più grandi, arrivando, da sola, ad effettuare quasi 3 mila prestiti.