A.N.C.I. F.V.G. e Federsanità A.N.C.I. F.V.G. sostengono il protocollo dei Comuni del pordenonese e la "Carta di Pordenone" per la parità di genere e la prevenzione della violenza sulle donne

Un protocollo d’intesa per realizzare progetti, interventi e azioni volti a favorire la parità di genere. ANCI FVG e Federsanità ANCI FVG hanno deciso di aderire all’iniziativa promossa dal Comune di Pordenone già sottoscritta da 50 Comuni del Friuli Occidentale per contrastare la violenza sulle donne.

Ad esporre i punti salienti del documento, l’assessora alle Pari Opportunità della città di Pordenone, Guglielmina Cucci, che ha sottolineato come, per promuovere in tutte le sedi la parità di genere e contrastare la violenza sulle donne, sia fondamentale fare squadra tra amministrazioni comunali.

“Lo scopo - commenta l’assessora Cucci - è quello di creare un fronte comune con il territorio su questo tema per sensibilizzare e condividere sinergie operative anche con i Comuni più piccoli che magari non dispongono delle risorse necessarie per affrontare al meglio questo tema”.
L’intervento dei primi cittadini e di tutti gli amministratori locali è, infatti, è fondamentale per supportare diverse iniziative necessarie per superare gli stereotipi di genere e favorire i principi di uguaglianza reale fra uomini e donne, oltre che promuovere azioni e progetti concreti che garantiscano pari opportunità.

Impegni importanti per cui anche l’Ordine dei Giornalisti e Assostampa del FVG, tre anni fa, hanno dato vita insieme a numerosi partner alla "Carta di Pordenone. Media e rappresentazione di genere", un protocollo d'intesa tra diversi soggetti istituzionali, enti e associazioni con la finalità di promuovere una immagine equilibrata e plurale di donne e uomini, molto apprezzata anche a livello nazionale, che ha permesso a diverse realtà, pubbliche e private, di lavorare insieme con il raggiungimento di ottimi risultati.

“Promuovere la parità di genere, anche attraverso la valorizzazione di "buone pratiche" già realizzate e garantire servizi e assistenza alle vittime di violenza - commenta il presidente di ANCI FVG, Mario Pezzetta - sono priorità per tutti i Comuni della regione che possono avvantaggiarsi dallo scambio di informazioni ed esperienze anche grazie al "Protocollo d'intesa dei Comuni del territorio pordenonese" che ANCI FVG e Federsanità ANCI FVG invieranno, a breve, a tutti i Comuni della Regione e ad ANCI nazionale.

Alla riunione del Comitato Esecutivo di ANCI FVG hanno partecipato i sindaci di Casarsa, Lavinia Clarotto, Doberdò del Lago, Fabio Vizintin, Daniele Zilli consigliere di Valvasone e il segretario ANCI, Alessandro Fabbro, per Federsanità ANCI FVG, la segretaria generale, Tiziana Del Fabbro.

Insieme all'assessora Cucci, sono intervenute Chiara Cristini, consigliera di Parità dell'Area vasta di Pordenone e la dirigente del settore, Federica Brazzafolli.

Nella foto, il Segretario di Federsanità A.N.C.I. F.V.G. Del Fabbro, il Presidente A.N.C.I. F.V.G. Pezzetta, l'Assessora di Pordenone Cucci con Brazzafolli e Cristini.

download

Carta di Pordenone
File Carta di Pordenone.pdf (52,89 kB)

download

Protocollo d'intesa
File Protocollo.pdf (4,25 MB)

Venerdì, 20 Luglio 2018 - Ultima modifica: Mercoledì, 25 Luglio 2018