E' PARTITA ANCHE A TRIESTE LA RACCOLTA DI FIRME PROMOSSA DALL'ANCI PER RIPORTARE L'EDUCAZIONE CIVICA NELLE SCUOLE

L'Assessore Angela Brandi conferma la ferma e attiva adesione del Comune di Trieste all'iniziativa.

Mercoledì 24 ottobre, nel corso della XXXV Assemblea nazionale A.N.C.I. a Rimini, il Presidente A.N.C.I. F.V.G., Pezzetta, sarà tra i relatori di una tavola rotonda che avrà proprio per tema l'educazione alla cittadinanza.

Oggi giovedì 18 e domani, venerdì 19 ottobre, dalle 10,00 alle 18.30, in piazza della Borsa a Trieste, il Comune di Trieste in accordo con l'Anci promuove una raccolta di firme per riportare l'educazione civica come materia autonoma nelle scuole a partire dalle elementari.

La conferma è stata data nel corso di una conferenza stampa, dall'assessore all'Educazione Angela Brandi e dal consigliere comunale Piero Camber che hanno evidenziato la validità di un'iniziativa popolare che punta a raccogliere entro la metà di dicembre in tutta Italia le oltre 50 mila firme necessarie a favorire l'“Educazione alla cittadinanza” come materia autonoma nelle scuole, partendo proprio dai banchi di scuola per formare “buoni cittadini”.

Ricordando che l'ora di educazione civica era stata introdotta come materia obbligatoria esattamente 60 anni fa, nel 1958, da Aldo Moro, l'assessore Angela Brandi ha sottolineato il valore e l'importanza di questa iniziativa promossa dall'Anci e al quale il Comune di Trieste ha aderito in maniera convinta assieme ad altri 800 Enti locali.

“E' molto importante che ragazzi e giovani, fin dalla prima età, conoscano e sappiano quali sono i diritti-doveri del vivere civile, dalla nostra Costituzione (di cui ricorre quest'anno il 70° anniversario) fino a diventare i buoni cittadini del futuro”. E' una grande battaglia di civiltà, l'educazione civica è stata dimenticata in questi anni e gli effetti purtroppo si vedono, perché è stato raggiunto un imbarbarimento che grida vendetta al cielo”.

In qualità di consigliere “anziano”, Piero Camber ha a sua volta invitato i colleghi consiglieri comunali e gli assessori ad essere presenti in piazza della Borsa ai banchetti per certificare come richiesto le firme, dando cosi evidenza e visibilità ad un'iniziativa popolare condivisa e di alto valore.

Oltre che alla due giorni nei banchetti di piazza della Borsa, si può firmare l'iniziativa popolare per l'”Educazione alla cittadinanza come materia autonoma nelle scuole” anche al Comune di Trieste, in largo Granatieri 2, primo piano, stanza 210, con il seguente orario: lunedì e giovedì dalle 9.00 alle 11.00 e dalle 14.30 alle 16.30; martedì e venerdì dalle 9.00 alle 11.00; mercoledì dalle 11.00 alle 13.00.

COMTS-GC

Leggi la proposta di legge di iniziativa popolare, verifica se il tuo Comune ha già aderito alla raccolta firme e scarica tutto il materiale informativo.

Giovedì, 18 Ottobre 2018