Sblocco dei lavori nei Comuni. Anche il Segretario generale Fabbro al convegno di oggi

Un "pacchetto" di opere pubbliche stimato in circa 700 milioni di euro che avviato creerebbe un indotto di crescita economica per l'intero territorio regionale. Lavori finanziati e mai cantierati per le difficoltà sofferte soprattutto dai Comuni più piccoli e che vanno aiutati.

È quanto sostiene Progetto Fvg che sulla manovra "sblocca cantieri" ha organizzato un convegno in programma oggi alle 18.30 a Udine all'hotel Executive.

«La Regione deve trovare un modo per far lavorare le aziende del posto, è qui che ci giochiamo la Specialità regionale - commenta Mauro Di Bert, capogruppo di Progetto Fvg - abbiamo una realtà di molti Comuni che non riescono a dar corpo a opere pubbliche pur avendo risorse da spendere, per gli effetti di un quadro normativo così complesso e spesso contraddittorio da mettere costantemente in difficoltà i tecnici.

Serve quindi semplificazione e la nostra Regione può rivendicarla». 

Un percorso che sarà condiviso con due esponenti della giunta, relatori della serata, il vicepresidente Riccardo Riccardi e l'assessore Sergio Bini.

Fra gli ospiti del convegno il direttore di Ance/Fvg, Fabio Millevoi, il segretario Cisl/Fvg, Alberto Monticco, il segretario regionale Anci, Alessandro Fabbro, il presidente del collegio dei geometri di Udine, Lucio Barbiero e il segretario di Progetto Fvg Ferruccio Saro.

(Il Messaggero Veneto)

Consulta il programma del convegno

Giovedì, 24 Gennaio 2019