UN PROFICUO INCONTRO-CONFRONTO TRA PUBBLICO E ASSOCIAZIONISMO

Per ANCI FVG è un altro obiettivo raggiunto: rafforzare il legame e la conoscenza fra istituzioni locali e attori del territorio.

Il seminario organizzato da ComPAfvg in collaborazione con le Associazioni delle Cooperative del Friuli Venezia Giulia venerdì 2 febbraio ha consentito di rendere concreto un altro degli obiettivi che ANCI FVG si è dato in questo triennio, ossia:"Rafforzare il legame e la conoscenza fra istituzioni locali e attori del territorio con azioni concrete, fornendo strumenti utili a chi quotidianamente lavora negli enti” - secondo le parole del messaggio di apertura del segretario generale ANCI FVG Alessandro Fabbro.

In una sala gremita di funzionari degli Enti locali e operatori delle Cooperative della regione è stato presentato il primo “strumento operativo utile nel mondo delle gare” prodotto dal Centro di Competenza ANCI gare e appalti in collaborazione con le cooperative: una matrice di valutazione delle gare di affidamento dei servizi nel sociale.

Per la prima volta soggetti che solitamente sono contrapposti erano presenti come partner curiosi di conoscere lo strumento elaborato insieme dai rispettivi colleghi. Si è trattato di un lavoro che ha impegnato il Centro di Competenza e i rappresentati delle Cooperative per circa 6 mesi con incontri bisettimanali  e dove ogni soggetto ha condiviso le proprie difficoltà - da una parte nel partecipare alle gare e capire come rispondere in modo efficace ai bandi dall’altra a richiedere nei bandi gli elementi chiave da poter valutare efficacemente – con un obiettivo comune: produrre qualche cosa che consentisse di meglio operare per il benessere del proprio territorio e della comunità.

Questo è il secondo “strumento-modello” che ANCI FVG ha sviluppato per i suoi soci e che mette a disposizione degli stessi. Il primo è stato il regolamento di contabilità elaborato dal Centro di competenza Contabilità e Finanza. Ne seguiranno altri – a breve un capitolato-tipo – per l’affidamento di lavori per le opere pubbliche. Naturalmente in questi lavori c’è sempre un dialogo e confronto costante con le Direzioni competenti regionali. E a tal fine che oggi al tavolo dei relatori era presente anche la Regione rappresentata dalla dottoressa Glenda Zanolla responsabile della CUC regionale. Dopo un momento di focalizzazione normativa su uno dei temi che in questi mesi è emerso essere fra i più critici per entrambe le parti, da parte della dottoressa Rossella Giusa è stata presentata “a due voci” la matrice di valutazione: Daniela Bariviera in rappresentanza del Centro di Competenza ANCI e Mauro Perissini per le Associazioni Italiane Cooperative Sociali.

Lunedì, 19 Febbraio 2018