Via libera dell’Anci Fvg al rinnovo del contratto del Comparto unico Pezzetta: “Accolta la richiesta di Anci: in arrivo 2 milioni di euro per i dipendenti comunali, perequazione sempre più vicina”

Trovato l’accordo tra L’ Anci del Friuli Venezia Giulia e la Regione in merito al rinnovo del Contratto collettivo regionale di lavoro del personale del Comparto unico. Dopo lunghi mesi di trattative, l’Anci del Fvg è riuscita a mettere a segno un punto importante a favore dei dipendenti comunali ottenendo un segnale tangibile verso la perequazione degli stipendi tra impiegati comunali e regionali. 

Un percorso che si era arenato durante il mese di maggio dopo le richieste avanzate dall’associazione dei comuni che aveva fatto notare come, oltre alla disparità salariale tra le due categorie di dipendenti, gli impiegati regionali godevano anche di benefits la cui estensione era e resta impossibile dai dipendenti comunali. 
“Finalmente c’è stato un primo, ma importante cambio di tendenza e ora a disposizione dei dipendenti comunali - commenta Mario Pezzetta, presidente di Anci Fvg - in arrivo ci sono 2 milioni di euro destinati soltanto a loro. Si comincia finalmente per la prima volta dopo vent’anni a ridurre, almeno in parte, la sperequazione tra dipendenti comunali e regionali”. 
La Regione, d’intesa con Anci, Uncem e Cal, provvederà ad integrare le precedenti direttive per allineare gli aumenti contrattuali a quelli decisi a livello nazionale garantendo la copertura finanziaria dal bilancio regionale a valenza triennale (2016- 2017 -2018) e si impegnata, inoltre, ad integrare i trasferimenti ai comuni per coprire gli aumenti. 
Un successo per Anci che da mesi è in trattative con la Regione con lo scopo avviare un allineamento retributivo tra i dipendenti delle due categorie che dia una scossa al contratto collettivo del Comparto Unico fermo ormai da troppi anni. Un percorso che segna solo la sua prima tappa: Anci infatti non intende fermarsi qui. 

(Ufficio stampa A.N.C.I. F.V.G)

Sfoglia la photogallery dell'incontro

Guarda l'intervista al Presidente Pezzetta

Giovedì, 08 Febbraio 2018