SMS COMUNI - SISTEMA DI MISURAZIONE DI SERVIZI DEI COMUNI

Come riporta l’indagine conoscitiva sulla gestione associata delle funzioni e dei servizi comunali realizzata dalla I Commissione permanente Affari costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni realizzata a fine 2016, “il comune, oltre ad essere il primo livello di governo eletto che incontrano i cittadini e le imprese, è quello chiamato a svolgere funzioni e ad erogare servizi essenziali per la vita della comunità e del suo sviluppo. Ne consegue che l’efficiente/inefficiente organizzazione della «macchina comunale» si riflette sul territorio di riferimento, sulla qualità della vita delle persone e – in più ampia scala – sulla capacità produttiva dell’intero Paese.”

A questo si aggiunga che con la L.R. 26/2014 e la modifica dello Statuto della Regione Friuli Venezia Giulia è agli stessi Comuni – organizzati in unione – che viene conferita una nuova competenza strategica prima mai esercitata che è quella dello “sviluppo locale”.

E’ emersa così da parte degli Enti un’esigenza, che A.N.C.I. F.V.G. ha rilevato, di supporto a poter meglio conoscere, interpretare ma soprattutto “gestire” questo nuovo ruolo. Questo significa di fatto avere la possibilità di conoscere e fare un’analisi, oltre che organizzativa e gestionale dell'ente, anche del territorio di riferimento che oggi deve essere inteso necessariamente oltre i confini comunali visto che gli stessi sistemi di riferimento delle comunità hanno perimetri più allargati.

Attualmente di fatto non esistono a livello regionale ma anche nazionale sistemi che consentano agli Enti non solo di poter guardarsi allo specchio per meglio capire come si collocano nel proprio contesto territoriale, ma anche di valutare il proprio contesto al fine di meglio adeguare la propria azione, i servizi e quindi  l’organizzazione.

Anche le analisi più accreditate a livello governativo dimostrano un approccio molto “quantitativo” basato soprattutto sul risparmio di risorse e con approssimazioni decisamente forti sul fronte della misurazione dell’output, cioè del livello di servizi erogati.

A.N.C.I. F.V.G. ha ritenuto che per rappresentare e comprendere una realtà complessa fosse necessario sviluppare un sistema capace di incorporare i diversi aspetti di questo fenomeno. Per questo motivo ha voluto sviluppare un sistema che non si limitasse a l’analisi organizzativa e gestionale dell'ente, ma incorporasse anche le caratteristiche del contesto territoriale di riferimento.

Tre sono le dimensioni che A.N.C.I. F.V.G. ha voluto fossero prese in considerazione:

1. il contesto in cui l’ente opera

2. la sostenibilità finanziaria dell’Ente

3. la gestione delle funzioni.

Ciascuna di queste dimensioni viene valutata secondo una pluralità di criteri.

Il Territorio è descritto in termini di_BENESSERE EQUO e SOSTENIBILE (BES) indica se le caratteristiche del territorio hanno effetto positivo o negativo sulla qualità della vita dei suoi cittadini, il FABBISOGNO DI RISORSE e il VALORE DEL CONTESTO che indica la necessità di presidio da parte del Comune ovvero di fornire servizi specifici a livello locale.

La Sostenibilità finanziaria dell’Ente è descritta in termini di rigidità strutturale, Investimenti, tempestività nei pagamenti.

La gestione delle Funzioni da parte dell’Ente è descritta in termini di Efficacia/outcome, Efficienza, Economicità.

La misurazione di tutti questi criteri si basa su un set di INDICATORI.

Gli indicatori sono stati poi aggregati in INDICI per permettere una lettura comparata della situazione degli enti. Grazie alla comparazione degli INDICI si potrà avere una prima analisi comparata dei dati che consente di “posizionare”, ciascun Comune rispetto alle tre dimensioni degli enti analizzati.

Sarà definita in una fase successiva la “pesatura” da dare alle tre dimensioni analizzate.

Il sistema per la rilevazione dei dati è attivo all'indirizzo:

http://adeguatezza-anci.regione.fvg.it/index.php?r=site%2Flogin 

Giovedì, 12 Aprile 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 13 Aprile 2018