FVG IN MOVIMENTO

"10mila passi di salute” da Tramonti di Sotto impegni per valorizzare la Val Tramontina: ambiente, turismo lento e passeggiate per la salute

La Val Tramontina costituisce una grande opportunità ambientale e turistica da valorizzare adeguatamente nel rispetto dell’ambiente, della storia e cultura locali e dell’incantevole paesaggio e il progetto regionale “FVG IN MOVIMENTO. 10mila passi di salute” con “Il percorso del Sole” di Tramonti di Sotto va proprio in questa direzione.

Sono stati questi i temi principali della presentazione del percorso presso la Casa della Conoscenza. A fare gli onori di casa il curatore del percorso l’assessore Renato Miniutti, che ha portato anche i saluti della sindaca Rosetta Facchin, e che ha richiamato i principali progetti per quest’area (campeggio,etc.). E’ toccato quindi al consigliere regionale Giampaolo Bidoli, già sindaco di Tramonti di Sotto, ricordare l’impegno pluriennale teso a fornire prospettive di futuro alla Val Tramontina che proprio in questa estate 2020 si è rivelata una grande opportunità per dare risposte adeguate a diverse forme di “turismo lento” con un suggestivo ambiente naturale quasi incontaminato e sicuro, lontano dalle grandi folle, quindi ancor più adeguato alle richieste notevolmente cresciute nel 2020 a seguito della pandemia. Bidoli ha espresso apprezzamento per il progetto regionale “FVG IN MOVIMENTO. 10mila passi di salute” che, con il coordinamento di Federsanità ANCI FVG, ha coinvolto 30 Comuni capofila per una quarantina complessivamente. “Un progetto che – ha sottolineato il consigliere regionale – fa conoscere e apprezzare meglio soprattutto le località medio piccole come Tramonti di Sotto che meritano adeguata promozione (ma senza eccessi)”. Da qui anche l’auspicio che la Regione possa investire maggiormente sul progetto che vede i Comuni e le comunità locali protagoniste di questi percorsi intersettoriali e inter istituzionali.

Sono quindi intervenuti i presidenti di ANCI FVG, Dorino Favot sindaco di Prata di Pordenone e Federsanità ANCI FVG, Giuseppe Napoli, che hanno ringraziato gli amministratori del Comune di Tramonti di Sotto e di tutti gli altri Comuni, una quarantina, che hanno aderito al progetto. Nel Friuli Occidentale oltre a Tramonti di Sotto e Tramonti di Sopra, hanno aderito al bando e realizzato nuovi percorsi a piedi e accessibili i Comuni di Spilimbergo, Clauzetto, Frisanco, Caneva, Sacile, Casarsa della Delizia, Brugnera, Budoia, Azzano Decimo, San Vito al Tagliamento e San Quirino. Un pensiero speciale dai rappresentanti di ANCI FVG e Federsanità ANCI FVG è andato ai piccoli Comuni di montagna, considerando i problemi di personale e organizzazione e le frequenti emergenze che devono affrontare, alle quali da marzo 2020 si sono aggiunte, come per tutti gli altri, anche le ripercussioni dell’emergenza COVID - 19.

Consulta qui l'elenco completo di tutti i Comuni della Regione capofila dei percorsi.

“Il progetto FVG in Movimento, finanziato dalla Regione FVG (L.R. 25/2018 art. 9 co. 25-27) si inserisce nella più ampia programmazione integrata e coordinata di attività di promozione della salute prevista nel “Piano regionale della Prevenzione 2014/2019” e successivi aggiornamenti e mira proprio a garantire ai Comuni una rete di supporto e promozione per i progetti dei Comuni nei settori della salute, ambiente e qualità della vita”. Ha illustrato il Presidente di Federsanità ANCI FVG ed è realizzato con il coordinamento di Federsanità ANCI FVG, in collaborazione con PromoTurismo FVG e l’Università degli Studi di Udine, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche. Per il coordinamento scientifico del progetto sono intervenute Luana Sandrin, della Direzione centrale Salute, Alessia Del Bianco Rizzardo, PromoTurismo FVG, Laura Pagani e Demetrio Panariello del Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università di Udine e Tiziana Del Fabbro, segretaria regionale di Federsanità ANCI FVG, insieme ai curatori del progetto “Ri-Natura” Alberto Cancian e Giulia Piazza. Ha partecipato alla presentazione anche il presidente di CREDIMA, Giorgio Siro Carniello, esperto dei temi della promozione della Salute e supporter del progetto. Fondamentale è, infatti, la partecipazione attiva di tutte le associazioni locali che sono invitate a praticare i percorsi perché è bello, permette di incontrarsi (in sicurezza) e fa bene alla salute. Obiettivo comune è quello di rendere facilmente accessibili le scelte salutari dei cittadini, “corretti stili di vita”, con l’obiettivo della massima diffusione tra la popolazione, ovvero favorire e promuovere l’attività fisica e motoria per tutti e tramite il massimo coinvolgimento dei cittadini di tutte le età, dei gruppi di cammino e delle associazioni locali (UISP, FIASP, Associazioni di pensionati, Associazioni di volontari, etc.).

Quindi, tutti i presenti hanno poi potuto conoscere e apprezzare - “Il percorso del sole” di Tramonti di Sotto con la guida esperta dello stesso assessore Renato Miniutti che ha anche consegnato ai referenti del progetto alcuni interessanti libri. Tutti gli interessati, singoli e associazioni, sono invitati a praticare il percorso.

Per partecipare alla FASE DI VALUTAZIONE del progetto, a cura di DIES UNIUD, scrivere a federsanita@anci.fvg.it   

I cartelloni sono in italiano e inglese, i percorsi sono indicati, oltre che dai cartelloni, dalla segnaletica coordinata e la promozione sarà sia online sui siti internet dei Comuni e di www.federsanita.anci.fvg.itwww.invecchiamentoattivo.fvg.it e www.turismofvg.it che tramite depliant.

Per ulteriori informazioni federsanita@anci.fvg.it 

Leggi anche la notizia sull'avvio dei percorsi nei Comuni di

Duino Aurisina

Sacile

Brugnera

Turriaco

****

Per ulteriori informazioni sul percorso
Il “percorso del sole” di Tramonti di sotto è lungo 16 km. si sviluppa vicino ai borghi di Tramonti di Sotto e Tramonti di Mezzo, nel Friuli Occidentale. Il punto di partenza si trova a Tramonti di Sotto, presso la Casa della Conoscenza. Poi si scende la scalinata che porta alla pineta vicino all’alveo del fiume Meduna, si prosegue verso destra e si raggiunge l’area degli impianti sportivi del Matan. Dopo aver attraversato la strada SR 552, si segue il sentiero che risale il terrazzamento fino a Tramonti di Mezzo, dove si possono visitare il borgo antico e la chiesa. Uscendo dal paese si svolta a destra e si scende sul sentiero che oltrepassa il guado del torrente Chiarchia e porta al Mulino Bidoli. Si prosegue sulla strada per un breve tratto e quindi si svolta a sinistra per entrare nella boscaglia del vasto pianoro prativo Pradileva. Il sentiero conduce vicino alla diga sul torrente Tarcenò dove si può visitare la parte finale della forra del torrente, a monte della diga. Quindi, si scende sul greto del torrente e si raggiunge, la doppia briglia di contenimento delle ghiaie. Una traccia evidente conduce verso il monte Celant, da dove un sentiero risale il terrazzamento di Tridis fino all’omonimo borgo. Qui si può visitare una casa tipica. Un sentiero scende verso la vecchia strada asfaltata Si svolta a destra a bordo lago per poi affiancare il fiume Meduna per un lungo tratto. Si prosegue sulla strada SR 552 verso Nord, fino in località Chiarandin, dove un sentiero a sinistra scende nel bosco. Seguendo il sentiero, si oltrepassano le ghiaie del Tarcenò. Infine, si giunge al punto di risalita della scalinata che riconduce all’inizio del percorso, a Tramonti di Sotto.

Mercoledì, 09 Settembre 2020 - Ultima modifica: Venerdì, 11 Settembre 2020