Esplosione Rocca di Papa. Il sindaco Crestini non ce l’ha fatta, Decaro: “Sacrificio estremo per salvare vite. Muore un eroe”

Il sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, ferito durante l’esplosione di una palazzina avvenuta nei giorni scorsi nel comune laziale, non ce l’ha fatta.

A renderlo noto un comunicato dell’Asl di Roma 2 che parla, come causa del decesso, di crisi respiratoria dovuta alle lesioni e alla lunga permanenza nel luogo dell’incendio.

“Tante volte – dice il presidente dell’Anci, Antonio Decaro esprimendo il cordoglio personale e di tutti i sindaci italiani – ricordiamo i piccoli gesti eroici dei sindaci, alle prese con mille responsabilità e non sempre sufficienti mezzi. Il sindaco di Rocca di Papa – continua Decaro – è stato un eroe che ha compiuto il più grande dei gesti: ha messo in salvo le persone che erano nel palazzo comunale al prezzo del sacrificio estremo, quello della sua vita. Alla famiglia di Emanuele, ai cittadini di Rocca di Papa, ai suoi amministratori, l’abbraccio e la solidarietà di tutta la comunità dei sindaci, commossa dalla sua generosità e umanità”, conclude il presidente dell’Anci.

Venerdì, 21 Giugno 2019