ISTRUZIONE - ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2018/2019, IL 6 FEBBRAIO SCADE IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Con circolare del 13 novembre scorso (prot. n. 14659), il Ministero dell’Istruzione ha reso note le annuali disposizioni per le iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2018/2019.  La nota conferma che le domande di iscrizione dovranno essere presentate, ai sensi della legge n. 135/2012, esclusivamente con procedura on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondarie di secondo grado statali.

Le iscrizioni on line riguardano anche i corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali - IeFP (nelle Regioni che hanno aderito).  Sono escluse dalla modalità telematica le iscrizioni relative alle sezioni delle scuole dell’infanzia, al percorso di istruzione degli adulti e agli alunni/alunne e studenti/studentesse in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta. 

L’adesione delle scuole paritarie al sistema delle ‘Iscrizioni on line’ resta sempre facoltativa.  

Le domande di iscrizione on line possono essere presentate dalle ore 8:00 del 16 gennaio alle ore 20:00 del 6 febbraio 2018.  

Già a partire dalle ore 9:00 del 9 gennaio 2018 sarà possibile avviare la fase della registrazione sul sito web: www.iscrizioni.istruzione.it. 

La circolare contiene informazioni  anche sulle iscrizioni di alunni/alunne e studenti/studentesse con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) e con cittadinanza non italiana. Con riferimento a questi ultimi si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni e alunne/studenti e studentesse con cittadinanza italiana; in particolare, la circolare ricorda  che anche per quelli sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line; una funzione di sistema, infatti, consentirà la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che l’istituzione scolastica sostituirà, appena possibile, con il codice fiscale definitivo.Infine, la circolare richiama l’attenzione sugli adempimenti vaccinali di cui alla legge 119/2017; in particolare, per le scuole dell’infanzia la presentazione della documentazione(art. 3, comma 1, L. 119/2017) costituisce requisito di accesso alla scuola stessa. Per altre informazioni sugli adempimenti, consulta la circolare completa. (com/ef)

Martedì, 09 Gennaio 2018