Poste Italiane: Decalogo di impegni a favore dei Comuni di minore densità demografica

Nella giornata di incontro organizzato da Poste Italiane a Roma il 26 novembre 2018 presso il Centro Convegni “La Nuvola di Fuksas” (nel merito dell’iniziativa si rinvia alle nostre precedenti comunicazioni), è stato in conclusione presentato dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, un significativo “Decalogo di impegni” di Poste Italiane verso i Comuni ed in particolare verso quelli di piccola dimensione.

Con tale decalogo Poste Italiane intende non solo adeguarsi alle indicazioni contenute nella  legge Realacci sui piccoli Comuni, ma recepisce chiaramente anche specifiche richieste portate avanti da ANCI in tre anni intensi di confronto (a partire dalla problematica della chiusura degli uffici postali nei piccoli Comuni).

I punti qualificanti del decalogo (in allegato trovate le slides illustrate dall’AD Poste, Matteo Del Fante) sono i seguenti:

1.     Nessuna chiusura degli uffici postali nei piccoli Comuni;

2.     Ufficio centrale dedicato a supporto dei piccoli Comuni;

3.     Nuovi Atm con servizi di postamat (laddove non ci sono);

4.     Portalettere a domicilio e collaborazione con i tabaccai per farli diventare ‘punti’ Poste;

5.     Wi-fi gratuito negli uffici postali dei piccoli Comuni;

6.     Servizio di tesoreria per i piccoli Comuni in partnership con Cdp;

7.     Potenziamento dei servizi di videosorveglianza nelle aree limitrofe agli uffici postali e integrate con le altre                pubbliche;

8.     Abbattimento delle barriere architettoniche;

9.     Progetti immobiliari di solidarietà sociale;

10.  Rafforzamento del servizio di Poste nei Comuni turistici. 

Notizie ulteriori dal sito ANCI:

http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdSez=821212&IdDett=65244

http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdSez=821212&IdDett=65241

http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdSez=821212&IdDett=65245

Giovedì, 29 Novembre 2018