AICCRE PER IL 2002 CONTRIBUIRA’ A RILANCIARE LA “SPECIALITA’ INTERNAZIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA TRAMITE LA POLITICA ESTERA DEGLI ENTI LOCALI”. ALLARGAMENTO UE PRIMO APPUNTAMENTO NEL MESE DI FEB...

Iniziative di solidarietà per i corregionali in Argentina, impegno per rilanciare la Specialità del...

Iniziative di solidarietà per i corregionali in Argentina, impegno per rilanciare la Specialità del Friuli Venezia Giulia quale esperienza pilota per l’integrazione europea nei confronti dei Paesi di imminente adesione e della costruzione dell’Euroregione, tramite le azioni di politica estera ”minore” degli Enti locali e i programmi di coesione dell’Unione europea, insieme alla formazione di cittadini, amministratori e funzionari di Comuni, Province e Comunità Montane sulla costituzione europea e gli strumenti finanziari oggi disponibili.

Questi, in sintesi i punti principali del programma della Federazione AICCRE ( Associazione Comuni del Consiglio) del Friuli Venezia Giulia presieduta da Antonio Martini che nella affollata riunione del Consiglio Direttivo regionale, ha anche espresso un positivo bilancio sull’intensa attività svolta nel 2001.“Una cinquantina tra incontri, convegni, seminari e feste popolari in tutta la Regione su “Arriva l’Euro”, in collaborazione con la Direzione regionale per gli Affari comunitari, che hanno coinvolto il mondo della scuola, gli Enti locali, i sindacati dei pensionati, le prefetture, con la divulgazione di circa 45.000 pubblicazioni, - ha ricordato il segretario regionale, Nevio Puntin- e poi ancora convegni sulle principali tematiche europee dal notevole impatto sulla società e l’economia regionale.
Tra questi temi lo sviluppo sostenibile e le fonti energetiche rinnovabili, la Carta dei diritti dell’UE, le politiche dei gemellaggi ed il confronto tra i Comuni gemellati e le lingue minoritarie fino al recente convegno del 7 dicembre sulle infrastrutture e gli assi di collegamento tra il Friuli Venezia Giulia e l’Europa che si proponeva di accelerare il dibattito e sollecitare l’istituzione di tavoli operativi concreti tra i diversi livelli istituzionali interessati ”. Tutte iniziative che hanno distinto la Federazione AICCRE FVG anche in sede nazionale, dalla quale importanti riconoscimenti sono venuti, tra gli altri, con la nomina del vicepresidente, Gerardo Amirante a coordinatore della “Commissione per l’allargamento dell’UE e le politiche di coesione” e lo stesso interessato ha annunciato un incontro nei prossimi giorni per definire il programma del convegno di apertura che si terrà nel mese di febbraio.

Da parte dei numerosi amministratori presenti è quindi venuto un forte impegno affinchè l’AICCRE, anche in raccordo con le altre associazioni delle Autonomie locali, diventi uno strumento fondamentale per rilanciare il ruolo della nostra regione nel contesto europeo, come peraltro la stessa Amministrazione regionale ha riconosciuto.

Nel dibattito sono intervenuti i vicepresidenti Renzo Pascolat ed Ettore Rosato, gli assessori provinciali, Sette, Minin e Galetto, il sindaco Marino Vocci, l’assessore del Comune di Pordenone, Anna Pagliaro, il presidente fondatore della federazione AICCRE FVG, Paolo Braida e Anna Piccioni.

Venerdì, 11 Gennaio 2002