IL PRESIDENTE DELL’ANCI, PERTOLDI, ESPRIME SODDISFAZIONE PER LA SIGLA DELL’ACCORDO PER IL CONTRATTO DEGLI ENTI LOCALI. “VALORIZZAZIONE DEL PERSONALE E GARANZIE PER COMUNI GRANDI E DI MINORI DIMENSIO...

In merito alla sigla dell’accordo per il contratto regionale dei dipendenti degli Enti locali, il...

In merito alla sigla dell’accordo per il contratto regionale dei dipendenti degli Enti locali, il presidente dell’ANCI FVG, Flavio Pertoldi, a nome del Direttivo e di tutti i Comuni della Regione, esprime soddisfazione per quello che definisce “un risultato fondamentale per la riorganizzazione e l’ammodernamento degli Enti locali del Friuli Venezia Giulia. Grazie ad esso, infatti, il personale avrà finalmente i riconoscimenti economici che da tempo attendeva, insieme ad una definizione più consona ai nuovi carichi di lavoro e competenze che deriveranno dalla Devolution. Il riconoscimento e la valorizzazione dei dipendenti di Comuni e Province, nella prospettiva del comparto unico del pubblico impiego,- precisa Pertoldi – dovrà infatti accompagnarsi alla presa di coscienza e al miglioramento dell’organizzazione complessiva degli Enti locali volta alla realizzazione dei nuovi compiti e del nuovo ruolo che Comuni e Province si vedranno trasferire dalla Regione. Si avvia, pertanto, una nuova fase anche nei rapporti tra gli amministratori locali e il personale”. E proprio per favorire un’omogenea attuazione del nuovo contratto sull’intero territorio regionale l’ANCI si attiverà entro breve per informare puntualmente gli amministratori sulle novità introdotte e costituire un utile riferimento operativo.
Il presidente dell’ANCI intende, inoltre, esprimere una valutazione positiva per gli effetti prodotti dalla “concertazione reale” avviata tra Regione ed Enti locali che – precisa – “ha costituito l’elemento di svolta per la positiva conclusione di questa lunga e articolata trattativa”. Un apprezzamento va anche lavoro dell’ARERAN, al presidente Polidori e tutti i componenti, che “dopo le difficoltà iniziali hanno saputo dare una determinante accelerazione ( da dicembre ad oggi) per favorire la chiusura del primo contratto regionale dei dipendenti degli Enti locali che conferma, pertanto, la validità di tale strumento che ha permesso al mondo delle Autonomie del Friuli Venezia Giulia di fare da apripista e costituire un laboratorio a cui anche le altre realtà regionali ora guardano con attenzione ”.
E proprio mercoledì scorso, nella prima riunione del nuovo Esecutivo dell’ANCI, questi temi erano stati nuovamente approfonditi negli interventi del rappresentante ANCI che ha seguito la trattativa, Giorgio Nogherotto e di numerosi sindaci e assessori di Comuni grandi e piccoli. Il contratto, infatti, – conclude Pertoldi- contiene importanti elementi di garanzia che tengono conto delle esigenze di Comuni di diverse dimensioni e che ora, anche grazie al costante impegno dell’ANCI in questa lunga trattativa, hanno trovato un importante punto di equilibrio”.

Lunedì, 04 Marzo 2002