conTatto digitale: la PA a portata di mano

La rivoluzione Covid-19 ha manifestato tutte le fragilità di un Paese scarsamente digitale.

La PA è chiamata a fornire continuità di servizio, garantire la sicurezza dei propri collaboratori e dei cittadini, rappresentando un punto di riferimento per il territorio.

In questi giorni stiamo registrando un’accelerazione nei processi organizzativi da remoto, anche dove non si pensava fossero praticabili. Però li abbiamo subiti non scelti. In poco tempo sta accadendo ciò che pensavamo sarebbe successo in alcuni anni e ci si rende conto che – al di là della tecnologia, fondamentale, ma non sufficiente – il cambiamento dovrà essere culturale, di atteggiamento, di competenze, di abitudini.

Ma sta già succedendo qualcosa: sta cambiando non solo la percezione dei collaboratori, ciò che sta cambiando è l’aspettativa, le volontà e le priorità dei cittadini.

Questo insieme di fattori, opportunamente guidato, potrebbe rappresentare un’opportunità unica per lanciare un vero e profondo cambiamento, in grado non solo di rispondere all’emergenza e alla paura del momento, ma di portare un’innovazione di tecnologia, di processi, di servizi, su misura e sostenibile per il contesto.

È interesse di tutti: amministratori, personale, cittadini.

È possibile, perché la normativa lo richiede.

È sostenibile, perché costruito su misura nel rispetto delle peculiarità di ogni realtà.

È realizzabile, perché sta cambiando la consapevolezza delle persone.

Nell’incontro del 27 aprile non solo parleremo di tutto questo, ma esploreremo insieme a vari esperti le opportunità di iniziare un percorso in tempi celeri. Se non ora, quando?

Non ti vogliamo anticipare molto, ma non aspettarti un convegno. Non aspettarti un webinar, né un gruppo di lavoro. Ma una nuova esperienza di relazione digitale, pensata per te, che ti vedrà protagonista. 

Venerdì, 08 Maggio 2020